HUBBLE RIPRENDE IL RESIDUO DI UNA SUPERNOVA

Questi delicati filamenti di materia interstellare, sono quel che rimane di una violentissima esplosione di Supernova: quando una stella di grande massa (almeno 9 volte quella del nostro Sole) arriva alla fine della propria vita, lo fa proprio in questa maniera.

Letteralmente esplodendo e riversando nello spazio circostante, tutti o quasi gli elementi che la componevano: da quelli più leggeri, come idrogeno ed elio, passando per quelli più pesanti, come carbonio, ossigeno, ferro, e addirittura l’oro.
Pensate che l’esplosione è così violenta da produrre radiazioni che in poche settimane superano quelle emesse da una stella come il Sole, in tutta la sua esistenza.

Queste stelle di grande massa, comprese tra 9 e 10 masse solari, sviluppano poi un nucleo degenere di ossigeno e neon, il quale avrà poi due possibili destini: o collassare in una stella di neutroni, oppure concludere il processo in una nana bianca.

Quando invece parliamo di astri superiori alle 10 masse solari, non c’è altra via d’uscita al collasso del nucleo, il cui esito può giungere a tre soluzioni: una stella di neutroni, una stella di neutroni e successivamente un buco nero, oppure trasformarsi direttamente in uno di questi oggetti dalla forza di gravità immensa, dalla quale nemmeno la luce è in grado di scappare; i buchi neri sono decisamente tra gli oggetti più esotici nei quali è possibile imbattersi nel nostro Universo.

Quello che possiamo ammirare in questa bellissima ripresa del Telescopio Spaziale Hubble, è proprio l’impronta, il residuo dell’esplosione di una stella.
Denominato SNR 0454-67.2, questo oggetto si trova nella grande nube di Magellano, una galassia nana, satellite della nostra Via Lattea.

Che ne pensate, non vi sembra una meraviglia? Pur testimoniando la fine dell’esistenza di una stella, l’esplosione di una Supernova, dissemina lo spazio di nuovo materiale, con cui nuovi astri poi prenderanno vita, e con loro pianeti, lune, e tutto quel che oggi conosciamo e ci circonda. In un continuo ciclo di rinnovamento, nel quale nulla viene sprecato, perchè nulla si distrugge, ma tutto si trasforma.

Credits: ESA / Hubble, NASA
Credit Immagine: Agenzia Spaziale Europea (ESA)

2 pensieri riguardo “HUBBLE RIPRENDE IL RESIDUO DI UNA SUPERNOVA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: